Andrea Cozzolino | Europarlamentare e responsabile del Dipartimento Coesione Territoriale PD
Andrea Cozzolino | Europarlamentare e responsabile del Dipartimento Coesione Territoriale PD

Category: Coesione

Le risorse per lo sviluppo e la coesione dell’Italia (VIDEO)

Iniziativa: Le risorse per lo sviluppo e la coesione dell’Italia. La nuova programmazione europea 2021-2027





Le risorse per lo sviluppo e la coesione dell'Italia. La nuova Programmazione europea 2021/2027

In diretta ora con Nicola Zingaretti, Chiara Braga, Peppe Provenzano, Elisa Ferreira, Fabio Massimo Castaldo, Andrea Cozzolino, Michele Emiliano, Giuseppe Falcomatà, Beppe Sala, Elly Schlein, Dario Stefàno, Donatella Tesei, Irene Tinagli

Pubblicato da Andrea Cozzolino su Martedì 15 dicembre 2020

Read More

240 miliardi per la Coesione e lo Sviluppo regionale

Più di 240 miliardi di euro. È questo il valore dell’investimento che l’Unione europea farà nei prossimi anni sulla Coesione e sullo Sviluppo Regionale.

Dopo oltre un anno di serrati negoziati, avvenuti in circostanze straordinarie a causa della pandemia, come Parlamento europeo abbiamo finalmente raggiunto un accordo con il Consiglio e la Commissione europea sul Regolamento – che lo ricordiamo, sono leggi europee immediatamente operative – che disciplinerà l’uso delle risorse del Fondo di sviluppo regionale e quello di Coesione per i prossimi 7 anni.

Un risultato di cui sono particolarmente soddisfatto, avendo seguito e accompagnato il lavoro di questo anno come relatore e capo negoziatore per i Socialisti e Democratici al Parlamento europeo.

Un lavoro duro, che ci permetterà di consegnare ai cittadini europei, dopo l’approvazione definitiva a Strasburgo, uno strumento fondamentale per affrontare temi cruciali per il nostro futuro. Uno dei più grandi pacchetti di investimenti pubblici dell’Ue, che permetterà di rafforzare la nostra coesione sociale e territoriale correggendo gli squilibri tra le varie regioni europee, a partire dal nostro Mezzogiorno.

Un regolamento ambizioso, che permetterà di sostenere l’occupazione, il welfare e la crescita economica tramite investimenti in settori fondamentali come le infrastrutture, l’economia circolare, il turismo, la cultura, la connettività digitale, l’efficienza energetica, la protezione della natura e tanti altri ancora.

Uno strumento che consentirà all’Europa, insieme agli altri straordinari sforzi messi in campo in questi mesi, di affrontare con più fiducia le sfide che ci riserva il futuro.

Read More